Nuova pagina 1
Associazione Eventi Contatti Domande & Risposte Home
Scuola
Introduzione

Il CV è lo strumento con il quale cerchi di proporre una certa immagine di te a chi potrebbe decidere di assumerti. È una sorta di autoritratto che, per essere bello e riconoscibile, richiede un lavoro precedente sulla percezione della propria immagine e sull'idea che si vuole comunicare.
COSA E' IMPORTANTE SAPERE:
  1. Alla lettura del CV il selezionatore dedica mediamente 30 secondi, compresa la lettera di presentazione. Se non sarai capace, in così poco tempo, di attirare la sua attenzione sugli elementi che più lo possono interessare, il destino del tuo CV e delle tue speranze sarà immediatamente segnato.
  2. La prima impressione è spesso determinante nel definire il proseguo della relazione, e la prima impressione che il selezionatore si fa di te come persona e come professionista in parte è dettata dalla lettura del tuo CV.
  3. Prima di iniziare a redigere il curriculum vitae occorre fare mente locale e chiarirsi le idee su quali sono i propri obiettivi lavorativi.
  4. Il CV dovrebbe essere confezionato in base al suo destinatario.
  5. Per migliorare la leggibilità delle informazioni contenute nel CV, questo deve essere suddiviso in sezioni che raccolgono informazioni tra loro congruenti. All'interno di ogni sezione è solitamente preferibile ordinare le informazioni in ordine cronologico inverso, cioè partendo dalla più recente. In alcuni casi può però essere più conveniente ordinare le informazioni in ordine di importanza.
  6. Non allegare altri documenti, né foto se non richiesto (fatta eccezione per la lettera di presentazione).
COME FARE UN CURRICULUM VITAE:
1° SEZIONE:I dati anagrafici:
  • Nome e cognome
  • Luogo e data di nascita
  • Residenza
  • Recapito telefonico domestico e cellulare
  • Stato civile (celibe per gli uomini non sposati, nubile per le donne non sposate.
  • Posizione rispetto agli obblighi di leva (da assolvere, assolto tramite servizio militare, assolto tramite servizio civile sostitutivo, esonerato per esubero,...)
  • Patente automobilistica posseduta (B per l'automobile), e se si possiede un auto propria
  • Indirizzo di e-mail
2° SEZIONE: Percorso scolastico
La seconda sezione da inserire è quella che riporta informazioni relative al proprio titolo di studi e a corsi frequentati e che riguardano il lavoro da svolgere.
Nel riportare il diploma di laurea o di maturità, indica esattamente il titolo di studio e l'eventuale indirizzo scelto, l'istituto presso il quale lo hai conseguito, l'anno in cui è stato conseguito, la disciplina in cui è stata discussa la tesi o il suo titolo e la votazione finale. Inserisci qui anche le esperienze di formazione o specializzazione post-diploma o post-laurea. Altri corsi qualificanti, se sono più di uno, possono essere raccolti nella sezione "Corsi extrascolastici". Lo stesso dicasi per corsi all'estero e le borse di studio.
 
Pagina Successiva >
Copyright 2011 A.SO.FA - Tutti i diritti riservati